Stefania Marricchi

stefania 120

Stefania  Docente scuola primaria

Sono insegnante di religione nella Scuola Primaria di Via Frignani a Spinaceto. Ho fatto parte anche dello staff che ha seguito il precedente progetto con la realizzazione del social network Netpupils. All’interno del network ho avuto il compito di condurre il gruppo “Regoliamoci”, proposto agli iscritti: insieme ai ragazzi abbiamo partecipato ad un concorso promosso dall’Associazione Libera contro le mafie.

Con tanti ragazzi abbiamo discusso sul social network del male che le associazioni mafiose fanno alla gente, con ricatti, omicidi, violenza di ogni genere… La cosa più bella è stata pensare che insieme, con la voce di tutti, con forza e coraggio si può sconfiggere il male insidioso della mafia. Tutti coloro che “liberamente” si sono iscritti al gruppo, hanno partecipato costruttivamente.

Il gruppo ha realizzato così il progetto per una casa famiglia per bambini abbandonati utilizzando un appartamento confiscato alla mafia, unico elemento indicato dal bando di concorso.

Non abbiamo vinto nessun premio ma i ragazzi, e io con loro, abbiamo toccato con mano la potenzialità della rete per “costruire insieme” piuttosto che utilizzare male internet o conoscere solo un impiego ridotto del web.

Quella dei gruppi condotti da un adulto più esperto è certamente un’esperienza da ripetere anche nel nuovo social network NET for KIDS per gli under 14.