Luciana D'Agosta

Luciana 120

Luciana, Logopedista

“Nasco” come logopedista nel 1977, dopo aver conosciuto per “caso” l’esistenza di questa professione all’età di 19 anni, occupandomi come baby sitter di una bambina con ipoacusia. Ero all’epoca iscritta alla facoltà di Scienze Politiche e i miei obiettivi e desideri non potevano essere più lontani da quelli che, da quel momento, hanno indirizzato la mia vita. Scelsi d’istinto di seguire la strada che quell’incontro fortuito mi metteva di fronte e, ancora oggi, sono grata della fortuna di aver avuto e seguito quell’impulso.

Oggi, a più di 30 anni da quel momento, posso dire di aver realizzato il “sogno impossibile” che avevo allora: occuparmi non solo dell’aspetto clinico riabilitativo delle patologie/difficoltà di linguaggio e comunicazione, ma anche di ricerca, formazione e informazione. Vedevo questi aspetti come le gambe di un tavolino: in mancanza di anche solo una di esse, il piano d’appoggio non sarebbe stato funzionale! Queste erano le mie convinzioni di giovane donna e, in realtà, lo sono tutt’ora....

In questi anni, mi sono occupata costantemente di abilitazione e riabilitazione logopedica di bambini (soprattutto) e adulti (un pò meno) con ipoacusia, ritardi e disturbi specifici di linguaggio e/o di apprendimento, deglutizione atipica, ritardi cognitivi. Dal 1993 faccio ricerca con l’equipe del prof. Roberto Filipo (in particolare con la dott.ssa Ersilia Bosco, la dott.ssa Patrizia Mancini e la dott.ssa Debora Ballantyne) dell’Università di Roma “Sapienza”, nel Centro Interuniversitario di Ricerca sulle Problematiche della Sordità, occupandomi della creazione di protocolli selettivi e riabilitativi per bambini e adolescenti con ipoacusia grave e profonda, e di valutazione e follow-up delle persone protesizzate con un impianto cocleare.

La mia formazione, nel corso degli anni, si è arricchita attraverso un percorso individuale e di gruppo secondo la bioenergetica di Lowen e di un lungo iter formativo presso l’IPA (Istituto di Psicoterapia Analitico-esistenziale), del professor Antonio Mercurio. Dal fecondo incontro con la S.U.R. (Sophia University of Rome) da lui creata, è nato in me il desiderio di realizzare attività e progetti ludico-educativi destinati a bambini e ragazzi e, con il contributo di preziose persone formatesi nello stesso “crogiuolo”, abbiamo dato vita, per vari anni, a “vacanze intelligenti” destinate a bambini e ragazzi tra i 6 e i 18 anni.

Dal 2004 l’interesse sempre maggiore per i disturbi specifici di apprendimento mi ha portato a continuare la formazione con il perfezionamento in psicopatologia dell’apprendimento, conseguito con l’equipe del Prof. Cornoldi dell’Università di Padova.

Dal 1991 a tutt’oggi mi occupo di formazione nel campo della logopedia come docente di Scienze Logopediche, nelle Scuole dirette a Fini Speciali (così si chiamavano!), del Diploma Universitario e, dalla sua istituzione, del Corso di Laurea in Logopedia dell’Università di Roma “Sapienza”.

Nel 2009 ho sistematizzato tanti anni di lavoro, studio, ricerca e formazione nel “metodo riabilitativo PER” (Pragmatico, Educativo, Relazionale) nato come approccio abilitativo/riabilitativo alla sordità in età evolutiva e adulta e attualmente utilizzato anche con i ritardi e disturbi specifici di linguaggio e apprendimento e nei “laboratori logopedici” nelle scuole elementari.

Attualmente mi occupo di informazione e formazione per educatori di asilo nido, insegnanti della scuola primaria, tutor dell’apprendimento, allievi logopedisti e logopedisti.

Occuparmi di un bambino o di un ragazzo vuol dire anche collaborare con i sui genitori.